Stadio comunale Ezio Scida, si gioca Crotone-Roma, incontro valevole per la ventiquattresima giornata di Serie A. La penultima in classifica ospita la seconda per una partita che sulla carta sembrerebbe già scritta a favore dei capitolini. Lo dicono i punti che separano le due squadre (37), lo dicono gli umori delle due rivali. Il Crotone reduce da una secca sconfitta per 2-0 contro la Juventus, la Roma ancora euforica per il 4-0 all’olimpico ai danni della Fiorentina.
Ma i due allenatori sanno che nel calcio nulla è scontato. Mister Nicola schiera i suoi 11 consapevole che i giallorossi soffrono le cosiddette “piccole” (vedi Cagliari, Empoli e Cesena). Spalletti si affida all’ormai collaudato 3-5-2 ma soprattutto si affida ai suoi uomini migliori perché con una classifica così non può permettersi passi falsi.

Crotone-Roma: Il Primo Tempo

Ore 12:30: l’arbitro Carmine Russo fischia l’inizio di un primo tempo che rimane povero di emozioni fino al decimo minuto, quando Tonev scalda i guanti a Szczesny con un tiro da fuori area forte ma centrale. Un Crotone attento e ordinato concede poco agli avversari impedendogli le loro solite azioni in velocità. Al quindicesimo minuto arriva il primo calo di concentrazione dei calabresi, Ferrari ferma in area Salah che non fa molto per rimanere in piedi: rigore! Dzeko dal dischetto prova ad allungare il suo primato nella classifica marcatori ma non sembra particolarmente ispirato e calcia fuori, a destra del portiere.

Tonev riprova dalla distanza a sbloccare il risultato ma è la Roma ad essere più pericolosa e, al 40esimo, con Nainggolan si porta in vantaggio.

Crotone-Roma: Il Secondo Tempo

Il secondo tempo è sicuramente più vivace e gradevole. I giallorossi sembrano rigenerati e nei primi minuti sfiorano due volte il raddoppio centrando lo stesso palo con Dzeko prima e con Fazio poi. Il Crotone si difende bene e prova a pareggiare con una gran botta da fuori del ghanese Acosty.

Nel frattempo Spalletti si disinteressa della partita fissando per due minuti un tifoso che lo insulta, inscenando un singolare siparietto mai visto finora.

77esimo minuto di gioco, la Roma è padrona del campo e con un preciso fraseggio Paredes innesca Salah che dalla destra serve al centro Dzeko che stavolta non sbaglia firmando il raddoppio, nonchè il suo diciottesimo goal in campionato.

La Roma vince e sogna, il Crotone vede sempre più vicino il ritorno in serie B ma non delude i suoi tifosi in attesa che arrivino tempi migliori.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *